Action cam ATC2K test

Da poco mi è venuto il pallino di registrare le mie uscite con la moto da trial, così mi son messo alla ricerca di una videocamera da applicare al casco.

Dopo una lunga ricerca tra opinioni e forum ho scelto la oregon ATC2K per alcuni motivi.

  • possibilità di usare pile 2AA ricaricabili
  • slot per memoria SD

Tra le varie offerte su e-bay sono riuscito a prenderla a 58€ spedizione inclusa.

Tra le note dolenti che mi hanno fatto riflettere c’era ” compatibile win e mac”, ma io che me ne frego un pò ho voluto provare e posso confermare che wheezy l’ha riconosciuta subito (la SD) anche se è preferibile usare la scheda di memoria a parte in un lettore di memory card.

httpv://www.youtube.com/watch?v=sjyCqB6dHYQ

video realizzato con Wheezy 2.6.39-2-amd64 , Imagination 3.0 e Kdenlive.

Il materiale in dotazione come potete vedere nel video permette diversi tipi di installazione.

Quella sul casco con elastico in gomma in dotazione ha presentato alcuni problemi perchè all’inizio occorre fare alcune prove per ottenere la giusta visuale.

Viene facile nelle prime prove puntare il cielo o la strada troppo in basso, ma con un paio di test si trova facilmente la posizione corretta.

Ho trovato l’audio di pessima qualità, nella prova con la moto l’aria ha infastidito molto, mentre con la 500 il rombo non era abbastanza potente, ma forse è meglio così perché avevo già intenzione di disabilitare l’audio per risparmiare spazio di registrazione.

La memory card è una SD e non deve essere più grossa del taglio di 2 GB altrimenti non viene riconosciuta, questa permette al massimo della qualità e 30 fps circa 1 ora di registrazione.

La possibilità di usare pile 2AA al posto delle batterie interne ricaricabili da la possibilità in caso di lunghe registrazioni di non rimanere senza power.

Per scaricare i video ho collegato la ATC2K al PC con il cavo USB e subito Debian Wheezy ha riconosciuto la memoria SD ( e non la memoria interna da 32MB) ma la trasmissione dati pare USB1.1, così preferisco inserire la meoria direttamente nel lettore schede integrato nel PC.

Per ora la prova si conclude qui, e felice di poter gestire i video senza win mi preparo per le prossime uscite.

A presto con le mie prodezze sulla gasgas TXT pro 250 – ’05 .

 

be happy – do it with Debian 😉

2 risposte a “Action cam ATC2K test”

  1. Ho visto il video
    …mmmh… avevo un’altra idea su “uscite con la moto da trial”.
    Però Wikipedia dice
    “Il nome della specialità “trial” significa prova e dà subito l’idea dello spirito base della competizione, il provare a superare tutti gli ostacoli, che siano essi naturali oppure artificiali.”

    beh, se consideriamo che hai superato l’ostacolo della donna al volante (e al cellulare), allora quello che hai fatto è TRIAL!!

    PS: la prossima volta punta la videocamera al monitor mentre giochi con un simulatore 😛

  2. Un difetto comune delle action cam è che non rendono l’effetto della valocità.
    Fossi stato con mè sulla poderosa FIAT 500 lanciata a 105 Km/h e la testa fuori dal tettuccio, avresti capito meglio.

    I test li ho fatti per capire come funzionava, nel week-end mi lancio a registrare con il Trial e li se si percepiscono le pendenze ti faccio attaccare con le unghie alla poltrona in pelle umana che tieni in ufficio. :-).

    Visto che bel montaggio con kdenlive ? a volte seguire i tuoi consigli non è poi così male….

Rispondi