Video sorveglianza home made

Dopo che mi hanno regalato una webcam di poco valore, una D-link DCS-930LB1 ( Wired 10/100 Fast Ethernet or a wireless 802.11g/n wireless network)ho deciso di provarla per dei piccoli test di video sorveglianza, in aiuto è subito venuto il NAS per lo storage delle immagini/video generati dal rilevamento di movimento, successivamente è entrato in scena il raspberryPI B+ per diversi motivi legati alla riservatezza, la connessione WLAN locale non ha una gran velocità e limita le prove (802.11g Compliance Speed Up to 54 Mbps).

Per prima cosa si collega la webcam alla rete con cavo (eth) per configurarla, collegandosi alla webcam attraverso una pagina web da browser, una volta configurato il wifi integrato si potrà piazzare per la casa in modo libero perché basta solo una presa della corrente.

Dopo averla sistemata a dovere e resa operativa, dall’interfaccia web si possono configurare molte cose ed in pratica è già pronta per l’uso, durante i primi test ho generato sul NAS un’utente dedicato con uno spazio ben definito di circa 100 MB per non farmi sfuggire il controllo di registrazioni impazzite e ho impostato il salvataggio dei file attraverso FTP in locale, il flusso video in streaming è buono considerando che non si può ottenere un FPS alto dall’oggetto in questione, qualche difetto sulla qualità dei video è normale, ma tutto sommato non è male.

Da qui abbiamo accesso alle principali configurazioni sulle dimensioni e qualità delle immagini o ottimizzare la rilevazione di movimento con sensibilità e una maschera editabile, possiamo anche aggiornare il firmware, in pratica da qualsiasi apparecchio in LAN è possibile sia visualizzare che controllare la camera.

Per viasualizzare i file salvati basta accedere al NAS in rete.

Per un accesso dall’esterno ho preferito usare un tunnel SSH proxyficando il browser per l’acceso alla web page, mentre per visualizzare immagini e video salvati si proxyfica samba su android, winscp su win e sshfs e fuse su linux.

Per non accontentarsi abbiamo eseguito i test con mydlink / motion / motioneye.

Leggi tutto “Video sorveglianza home made”

Raspbian – udev rename eth0 ?

Mentre i Radiohead annunciano il loro ritiro da internet il mio Raspberry PI avrà pensato di allinearsi, condividendo la sfida.

Avevo da poco aggiornato il firmware con kernel 4.4.8+ e tutto sembrava filare liscio, così spengo l’aggeggio e mi preparo a fare un backup della SD che solitamente faccio ogni mese ma ultimente i lunghi uptime mi avevano fatto saltare qualche operazione.

Il mio PI ha come unica via di accesso la scheda eth0, pertanto se non riesco ad accedere con una sessione SSH devo arrangiarmi smontando il cavo HDMI della WII per inserirlo sulla seconda presa del mio monitor e usando una tastiera USB.

La sorte mi ha voluto far testare la porta HDMI perché dalla rete non ricevevo segni di vita anche se i led sul PI sembravano OK.

Dopo le prime smanettate da shell scopro che non ho più eth0 ma emxb914effef333, urka !!! vediamo ora di far ripartire l’accrocchio.

Leggi tutto “Raspbian – udev rename eth0 ?”

HTML5 no audio in alsa+sb live+4.1

Era da parecchio tempo che non spippolavo con la scheda audio, e non ce ne sarebbe stato motivo perché tutto funzionava alla perfezione o almeno per quello che facevo non avevo problemi.

Poi mi capita un video su youtube e lo trovo senza audio ma senza preoccuparmene più di tanto rinvio un’indagine più approfondita.

Passano ancora un paio di giorni con prove dallo stesso risultato così finalmente mi decido.

Fantastico ! scopro ora che youtube mi va di default con HTML5 invece del flash player però soffre di alcuni problemi legati all’audio configurato per il 4.1, l’ultima volta che avevo settato per bene l’audio porta il calendario a gennaio 2012, ne avevo parlato in questa news.

Urge cercare una soluzione per rimettere in pista la mia Sound Blaser Live Platinum. (link image)

Leggi tutto “HTML5 no audio in alsa+sb live+4.1”

Shutdown non fa power down

A lavorare con i rottami a volte ci possono essere dei piccoli problemi , come per un vecchio P2-350.

Sul catorcio gira Lenny con 2.6.26 perchè ci sta bene , e gira meglio , ma quando si lancia il comando per lo spegnimento manca qualcosa alla fine.

Tutti i processi vengono terminati regolarmente solo che non fa il power down , ovvero l’alimentazione resta attiva.

RIP-500-square

Una breve ricerca mi porta alla soluzione : http://www.togaware.com/linux/survivor/APM_Power.html

Leggi tutto “Shutdown non fa power down”

RaspberryPI Torrent station Test

Dopo i primi giorni di entusiasmo , i test su PI si erano ridotti, la scheda con un sistema desktop andava lenta per lo scopo , le versioni multimediali  ( xbian e rasbmc ) sono ancora instabili e acerbe così mi invento un nuovo impiego , la torrent station.

La soluzione attuata mi permette di lasciare acceso il PI anche tutto il giorno, i consumi ridotti a confronto di un PC desktop giocano a suo favore , come anche la connessione flat che pago anche quando non uso , e la possibilità di gestire rtorrent a distanza risulta comoda.

Leggi tutto “RaspberryPI Torrent station Test”