Filtrare la navigazione con openDNS

Mi son trovato ad affrontare un problema nuovo, la navigazione condivisa con minori.

La prole cresce e internet è in casa ormai da tempo, partendo dalla console wii collegata ai più recenti cellulofoni il wi-fi è nella normalità, cominciano le prime ricerche e oltre alla connessione condivido anche il PC, agli inizi assisto all’uso con il mio utente poi ne creo uno apposito al pargolo e gli accessi diventano autonomi.

L’altro giorno mi chiede come si può estrarre un brano da youtube per metterlo sul telefonino, e dopo una breve analisi seguo la strada più semplice come la ricerca da browser e il click su download ma le insidie sono dietro l’angolo, con un profilo vergine senza addon ad un certo punto esce una pagina piena di immagini hard, roba che farebbe inturgidire un giovine ma che al minore ha creato sincero imbarazzo.

Accipicchia !!! clicco ma la finestra non si chiude ! maledetti bastardi ! termino il browser ma il panico era nell’aria……….

Lezione numero 1 : non si scarica musica da internet aggratis.

mp3

Lezione numero 2 : operiamo un filtro a livello DNS

Per prima cosa creiamo un account alla pagina : https://www.opendns.com/

Passata la registrazione andiamo ad aggiungere il nostro IP e configuriamo il : web content filtering

opendnsDal pannello è possibile fare altre configurazioni, non sono molte pertanto l’invito è di curiosarci in modo autonomo e risevato.

Passiamo alla seconda fase, fare in modo che tutti i dispositivi utilizzino i dns 208.67.222.222 / 208.67.220.220 e qui possiamo inserirlo nel router o impostarlo staticamente in ogni apparecchio, si fa come si può a seconda dei casi.

Un piccolo test di navigazione in siti espressamente hard ci conferma che il blocco funziona, per ora abbiamo meso una piccola toppa e l’importante è che regga.

Adesso sorge un’altro problema che riguarda il mio IP dinamico, al riavvio del router o dopo diversi giorni l’ indirizzo cambia e occorre avvertire il cambio di IP a openDNS.

Nel mio caso gli apparecchi sono tanti e tra i vari client che opendns mette a disposizione trovo subito interessante quello per Linux, infatti l’unico apparecchio connesso 24/24 e i raspberry PI con rasbian.

Installo per prima cosa ddclient.

#aptitude install ddclient

Sparo a caso risposte alle domande di preconfigurazione per poi accedere direttamente al file di configurazione : /etc/ddclient.conf

inserisco come da link :

##
## OpenDNS.com account-configuration
##
use=web, web=myip.dnsomatic.com
ssl=yes
server=updates.opendns.com
protocol=dyndns2
login=opendns_username
password=opendns_password
opendns_network_label

ripasso il timer di aggiornamento /etc/default/ddclient e porto da 300 secondi a 7200 secondi (2 ore ) anche se penso che sia eccessivo per ora lo tengo così, per caricare la nuova impostazione riavvio il servizio :

#service ddclient restart

et voilà

 

Nel caso qualcuno avesse soluzioni migliori si potrebbe provare qualche altra strada pur mantenendo la  libertà.

 

2 risposte a “Filtrare la navigazione con openDNS”

  1. L’unica vera soluzione è la liberta! Libertà di navigazione sempre e ovunque!!!

    Problema comunque interessante, sicuramente con l’internet attuale qualche barriera può rendere al minore ed al genitore la vita più rilassata, però in ultima istanza solo la fiducia ed il dialogo sono davvero utili. Ai nostri tempi era sicuramente più semplice, l’unico rischio era l’edicola… Da questo punto di vista la vita del genitore è sicuramente più impegnativa, però penso siano tutte soluzioni pari al cercare di svuotare il mare con un cucchiaino, anche perchè molti canali non sono facilmente controllabili (facebook, chat, cellulari, “amici”). Il discorso invece mi pare essere molto più promettente per ambienti scolastici.

    Penso il filtro DNS sia il più facilmente impostabile anche se forse soluzioni come Squid, che possono lavorare anche a livello di contenuto, probabilmente sono molto più efficaci.

  2. Hey Acsir ! va bene la libertà però un click per sbaglio apre pagine altamente indesiderate.
    Ho valutato la soluzione più rapida e semplice, su Squid potrei fare un pensierino ma occorre dedicare un macchina a quello, inoltre dovrei ripassare le configurazioni di tutti gli apparecchi.

    La navigazione dal mio profilo ha molti più filtri ma un profilo nuovo senza addon è risultato pericoloso e molte persone vogliono accedere a certi contenuti subito senza controllare così a volte può succedere qualcosa di strano, una volta avevo messo aluni filtri ad un amico e dopo poco tempo ho scoperto che li aveva tutti disabilitati perchè a suo dire la navigazione era impacciata.

    internet non è un posto sicuro e insegnare a navigare richiede tempo che non sempre si ha.

Rispondi