Move from mailscanner to amavisd-new in squeeze

Vi ricordo che ci sono altri file che è possibile modificare per portare amavisd a rispondere meglio alle nostre esigenze , ad esempio in /etc/amavis/en_US si possono trovare i template sempre modificabili che riguardano il testo delle notifiche.

Nel mio caso ho rimosso l’inserimento del codice di sblocco , che serve per sbloccare una mail con un codice generato da amavis , che io ho disabilitato nel file di configurazione.

Oltre al recupero via shell è possibile utilizzare un modulo per webmin : http://wbmclamav.labs.libre-entreprise.org/

Fate attenzione ad avere tutto perchè potrebbe essere necessario installare diversi pacchetti di Pearl perché il modulo funzioni.

Altra utilità interessante potrebbe essere mailgraph di cui ho accennato qualcosa all’inizio di questo articolo.: http://mailgraph.schweikert.ch/

L’unico problema  a cui non sono ancora riuscito a trovare una soluzione riguarda il conteggio delle mail inviate che prende anche il giro che postfix fa fare per il controllo di routine , anche se mi interessa più per lo SPAM.

Qui nel settimanale

 

oppure mensile

 

Ora siete liberi di poter aggiornare il vostro server a wheezy senza incorrere nel pericolo di trovarvi un pacchetto non più mantenuto che viene a mancare nella catena di filtraggio della posta.

 

Se avete altre note da aggiungere o correzioni al mio disordinato modo di esporre i miei appunti  fatevi sotto .

be happy & do it with Debian 😉

2 risposte a “Move from mailscanner to amavisd-new in squeeze”

  1. il noto More+ ti commenta con:
    “era ora che cambiassi!!!”

    Comunque se volevi sperimentare, potevi provare iredmail il quale ti installava tutto automaticamente senza dover leggere la mia guida.. così, inoltre, avresti potuto soddisfare la mia curiosità su questa soluzione e non ti saresti incartato sul DB.

    Per la diagnostica uso semplicemente Munin con i plugin per le email
    http://munin-monitoring.org/browser/munin-contrib/plugins/postfix

    così oltre alla posta, posso controllare la CPU, il consumo di RAM, ecc…

    Happy Amavis-new

  2. mi dispiace ma non ti faccio da cavia per iredmail 😉

    per ora amavisd come sostituto di mailscanner si comporta molto bene , anzi meglio del predecessore.

    Se in futuro avrò più tempo vedrò di ampliare le mie conoscenze con munin.

    PS. io mi sarò incartato con il db , ma quella guida poteva essere scritta meglio ……

    gracias

Rispondi