MM autopista : Policar experience

Erano anni che tenevo la vecchia pista in soffitta, ben conservata e al riparo dall’ umidità.

Circa una decina di anni fà avevo provato a risitemarla e avevo acquistato 2 nuovi comandi, un alimentatore nuovo e spazzole di ricambio.

L’ altro giorno per fare felici i miei bambini ho voluto rimontare la vecchia pista dopo averla fatta controllare dal mio tecnico di fiducia (oTTo), e invece del classico circuito a 8 per semplicità ho fatto uno 0.

Che bei ricordi !!! doveva essere il 1975 o giù di lì quando la ricevetti per regalo di Natale.

Per chi ha potuto provare queste cose quando era bambino ci sono ricordi indelebili.

Da una breve ricerca nel web noto che ormai questi oggetti sono roba da mercatini e collezioni perchè la Policar poi divenuta Polistyl nel 1974 non esiste più.

Un particolare della mia dotazione :

Belle le coppe è ? e l’ asse posteriore di riserva ?

Le macchinine in dotazione sono modelli che dal sito : http://www.policar.info/  vengono catalogate come modelli prodotti negli anni 1969 e 1970.

azzorala , a mio padre devono aver rifilato dei fondi di magazzino, quando sono state fatte non ero ancora nato ( per pochissimo).

Qui la pagina di riferimento : http://www.policar.info/catalog.asp?s=DN

Ed ora per i più curiosi ecco una piccola dimostrazione.

 

httpv://www.youtube.com/watch?v=mmB95UEAkAY

Per ora la pista soffre di un difetto dovuto all’ alimentazione al quale sto studiando una soluzione con stile.

Infatto quando le due macchinine corrono in contemporanea l’ alimentazione non è sufficente per farle andare al massimo e se uno esce di pista succede poi che l’ avversario si ritrova una potenza superiore.

Qui se non si è abili a togliere potenza alla macchinina ci si ritorva con un razzo sparato fuori pista.

Se qualcuno volesse sfidarmi sono sempre pronto ma attenzione, sono il re della derapata dopo che sputo sulle gomme posteriori (sigh solo per 5 giri però 🙁 )

 

 

 

Una risposta a “MM autopista : Policar experience”

Rispondi