Google Earth 6.0.0 in Debian Squeeze

Da qualche giorno è comparso il pacchetto per aggiornare la versione di googleearth.

googleearth-package Versione: 0.6.1

Questa volta i problenon sono stati legati all’installazione, che invece è filata liscia, ma al funzionamento dello stesso.

Andrò ora a illustrarvi la mia esperienza e le mie considerazioni.

Cominciamo con l’installazione del pacchetto. ( con ramo contrib abilitato nelle repo)

#aptitude install googleearth-package

Spostiamoci dove vogliamo creare il pacchetto .deb ed eseguiamo

$ make-googleearth-package

Se vi fossero problemi nel creare il paccehtto provare a forzare con l’aggiunta dell’opzione

$ make-googleearth-package --force

Se non ci sono intoppi possiamo proseguire l’installazione con il canonico

#dpkg -i googleearth_6.0.0.1735+0.6.0-1_i386.deb

Ora la sorpresa è con l’esecuzione di googleearth, infatti richiede lsb-core che come dipendenze ha un MTA.

Nel caso non ne abbiate uno installato preparatevi ad accogliere un pò di cozzaglia perchè è in arrivo exim4 con demone collegato.

Se non farete ciò, scordatevi di usare googleearth o travate un trucco.

Dopo essermi installato il fardello mi sono andato a disabilitare exim4 con sysv-rc-conf, tanto anche se non è avviato googleearth funziona ugualmente.

Mi è piaciuta poco sta cosa e dato che lo uso poco ho pensato di rimuovere lsb-core,exim4 e compagnia bella per installarli al prossimo raro utilizzo.

PS. se qualcuno riesce a non far diventare necessario tutto quel popò di roba si faccia avanti , sarà ben accetto.

Altra nota da tenere in considerazione riguarda i driver video.

Dall’hardware in mia dotazione ho potuto testare googlehearth con i driver Nvidia 260.19.21 senza alcun problema.

Mentre le ATI con driver radeon open danno parecchi problemi con continui refresh dell’immagine, rendendo i pannelli opzioni e altri quasi illeggibili.

6 risposte a “Google Earth 6.0.0 in Debian Squeeze”

  1. Ho visto che sul sito di Google earth ti fanno scaricare il binario della versione 6, lo hai provato?

    Quello tra l’altro lo puoi pure mettere nella home!

  2. Non ci avevo fatto caso, e non l’ho provato.
    Da quando ho scritto l’articolo a oggi avrò usato 2 volte google earth.

    grazie per la segnalazione 😉

  3. Attenti alla cache permanente su disco che googleearth crea ma non rimuove al termine.
    Consiglio uno script da eseguire al logout:

    #!/bin/bash
    rm -Rf $HOME/.googleearth 2> /dev/null
    exit 0

    qui si parla di mantenere da 500MB in sù di immondizia virtuale nel PC.

    I valori cambiano a seconda del tipo di PC alla configurazione.

  4. ho seguito le tue indicazioni ma continua a non accadere nulla e cioè: appare la seguente NOTA “Impossibile scrivere nel file cache corrente o in I miei luoghi. I valori verranno impostati come segue:
    Percorso I miei luoghi: “/home/leonardo/.googleearth”
    Percorso cache: “/home/leonardo/.googleearth/Cache” e quando clicco su ok appare per poco la videata iniziale di google earth ” e poi scompare.

    é dalla versione 10.10 che non riesco più ad entrare in google earth.

    Ti ringrazio in anticipo su un eventuale aiuto per risolvere questo problema

Rispondi